Al centro della mission dell’Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti c’è, dal 1945, la tutela professionale. Molti passi avanti da allora sono stati fatti ma molti sono ancora da compiere.
In questa direzione la TP va avanti e concepisce il nuovo sito istituzionale, uno spazio web dedicato alla professione dei pubblicitari professionisti. Definizione apparentemente anacronistica per chi interpreta la professione in ottica contemporanea e predilige espressioni quali ‘professionisti della comunicazione’, ‘artigiani della conoscenza’ e diverse altre.
Tuttavia l’impegno dell’associazione è e sarà il riconoscimento professionale, obiettivo già centrato con l’inserimento della TP nell’elenco delle professioni non regolamentate e per questo oggetto di attenzione disciplinare dalle istituzioni (D.lgs. 206/2007 del 5 dicembre 2013 – Iscrizione TP nell’elenco delle associazioni delle professioni non regolamentate.

Il nuovo spazio web diventa così uno spazio di servizio e di ascolto, e recupera un gap di connessione e di rete sociale che caratterizzava l’associazione. Il lavoro del TP Web Team, nelle figure di Gianluca Ruocco, Coordiantore TP Campania e Project manager, Anna Luisa Buongiorno, Dottore di Ricerca in Marketing e Comunicazione e Responsabile pianificazione e contenuti, Emanuele Pisapia, Laurea in Comunicazione, Responsabile Progettazione tecnica e sviluppo, Annalisa Milione, Laurea in Comunicazione e Web development, Giovanni Carbone, Laurea in Comunicazione e web content manager, dell’Università degli Studi di Salerno, coadiuvate dalla Presidenza Vanacore e Consiglio nazionale ha dato vita a una piattaforma aperta, sociale, contemporanea, nello stile e nel linguaggio, mai completa, ma in divenire.

L’obiettivo è da un lato, dare vetrina a chi con professionalità opera quotidianamente in un contesto globale sempre più incerto e eterogeneo, con una mappa interattiva dei soci TP in Italia – la Rete Italiana dei Pubblicitari Professionisti – geolocalizzati e profilati secondo le specifiche capabilities e skills, orientando e formando il mercato, dall’altro lavorare per rispondere alle necessità professionali in termini di formazione, offerta e ricerca lavorativa, servizi, convenzioni, edizioni, ricerche e studi, notizie e utilities, partnership strategiche e attività di branding sociale e professionale. L’associazione riparte da questo e crescerà grazie al contributo di quanti vorranno partecipare. La rete può essere da supporto al lavoro di tutti i professionisti e costruirla sarà l’obiettivo a cui guardare insieme.