Le startup IamHero e Stranogene “in mostra” alla Stazione Marittima di Napoli. Si terrà il 5 ed il 6 dicembre 2022 presso il centro congressi dello scalo partenopeo la I edizione dell’Opportunity Center Event, la manifestazione dedicata a imprese, professionisti, enti di ricerca, università, scuole e istituzioni per il confronto, la crescita e lo sviluppo del territorio. Le startup dedicate alla digital therapy dei più piccoli, promosse e partecipate da Villa delle Ginestre, centro di riabilitazione e fkt di Volla, sono state selezionate per prendere parte alla kermesse.

IamHero e Stranogene “in mostra” alla Stazione Marittima di Napoli

L’Opportunity Center Event è ideato dalla Fondazione Cultura e Innovazione, l’Ente di ricerca e formazione professionale riconosciuto dalla Regione Campania. Villa delle Ginestre, già vincitrice del Premio Smau per l’Innovazione, è alla continua ricerca di risorse tecnologiche in campo terapeutico. E’ infatti all’avanguardia nei campi della robotica e della realtà immersiva come strumento di riabilitazione, facendo dell’innovazione tecnologica una leva per far diventare una seduta di riabilitazione in un gioco divertente.

Le startup Stranogene e IamHero sono dunque l’evoluzione di un percorso di acquisizione di know how di oltre venti anni. In particolare Stranogene è una startup che lavora nell’ambito dell’intrattenimento producendo giochi e prodotti interattivi in cui il divertimento e l’apprendimento sono i più importanti obbiettivi progettuali. IamHero, invece, sviluppa ambienti terapeutici avanzati game-based. In questo caso i destinatari sono i bambini con Adhd, ovvero il disturbo da deficit di attenzione ed iperattività.

Emanuele Pisapia: “I giochi puntano al miglioramento di specifiche skill cognitive e comportamentali”

“Il termine chiave per questo tipo di digital therapy è ‘serious game’. – ha spiegato Emanuele Pisapia, direttore commerciale di IamHero – I bambini impersonificano un ‘eroe’ che si ‘allena’ in game digitali che coniugano elementi educativi e ludici. I giochi puntano al miglioramento di specifiche skill cognitive e comportamentali, individuate in collaborazione con team di esperti medici e terapisti”.

Emanuele Pisapia è il nuovo direttore commerciale di IamHero, startup innovativa con sede a Volla, in provincia di Napoli, la cui missione è quella di fornire terapie digitali per un ampio spettro di problematiche del neurosviluppo. La nomina è avvenuta nelle scorse ore: l’obiettivo è continuare a sviluppare l’ambito digitale e la comunicazione della startup.

Emanuele Pisapia nuovo direttore commerciale di IamHero

“Sono particolarmente orgoglioso di questa collaborazione che coniuga il lavoro che svolgo in campo informatico, nel marketing e nella comunicazione con una realtà proiettata nella digital therapy. – ha detto Pisapia – IamHero lavora in maniera innovativa sulle terapie dei giovani pazienti che soffrono di Adhd. Ovvero il disturbo da deficit di attenzione ed iperattività, ed altri disturbi cognitivi.

Disturbi che spesso rendono complessi i processi di inserimento sociale specie nei più piccoli. Così come il linguaggio digitale, anche le norme sociali sono cambiate negli ultimi. IamHero fa proprio questo, sfruttando appieno il digitale, la realtà virtuale e le tecnologie di ultima generazione per la terapia dei bambini in età pre-scolare, scolare primaria e secondaria e migliorare le loro vite e quelle delle loro famiglie”.

Game digitali che coniugano elementi educativi e ludici

L’idea rivoluzionaria è quella di portare i piccoli in una realtà virtuale per aumentare il coinvolgimento e rilevare le performance ed i livelli di stress. Il termine chiave per questo tipo di digital therapy è “seriuous game”. I giochi seri sono dei game digitali che coniugano elementi educativi e ludici. Ciascuno dei game punta al miglioramento di specifiche skill cognitive e comportamentali, individuate in collaborazione con team di esperti medici e terapisti.

Tali game sono realizzati in ambiente di realtà immersiva e prevedono l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, quali Vr (dispositivi di realtà virtuale), equipment di motion-sensing, rilevatori di biofeedback, che permettono al tempo stesso sia di aumentare l’engagement e lo stato di flow del paziente, sia di rilevare parametri di performance e di stress dello stesso.

Il progetto Digital Workout

Pisapia è anche autore del libro “Digital Workout – Il piano di allenamento per gli imprenditori che vogliono riprendere il controllo della propria azienda”. Emanuele Pisapia, CEO di Lenus Media, agenzia di comunicazione di Cava de’ Tirreni, è imprenditore, formatore e consulente di comunicazione efficace e Digital Workout è il frutto della sua esperienza ultradecennale nel settore.

Con il suo libro Pisapia vuole aiutare gli imprenditori a realizzare un efficace piano di digital marketing per i successivi 12 mesi. Il piano è un vero e proprio “programma di allenamento” applicabile da subito in azienda. Con l’obiettivo di ottenere immediati benefici in termini di visibilità online, attrattività agli occhi di clienti e fornitori e, soprattutto, nuove opportunità di business.

The Green Hub, il polo di eco-innovation gestito da Legambiente “Terra Metelliana” con il patrocinio del Comune di Cava de’ Tirreni, sigla la collaborazione con la Lenus Media per il progetto “Startup For Planet” 

 

Il progetto “Startup For Planet” promosso da The Green Hub investe sulle idee ad alto valore ambientale e sociale, portate avanti da giovani talenti residenti nel Sud Italia, capaci di costruire un progresso sostenibile per il pianeta. 

Cava de’ Tirreni, 04/06/2021

Lenus Media, in collaborazione con Legambiente Cava de’ Tirreni e il Comune di Cava de’ Tirreni si impegna a collaborare nel selezionare cinque team di giovani, ai quali verrà data l’opportunità di far crescere la propria idea di impresa, migliorando il business model, supportando il suo inserimento nel mercato e il suo sviluppo internazionale. 

Nello specifico, ai team selezionati saranno offerti una serie di benefici tra cui:

 

Inoltre, i team verranno affiancati da consulenti e professionisti provenienti dal mondo del lavoro di impresa, i quali insegneranno le varie strategie di impresa, come il tipo di comunicazione da adoperare, le tecniche di marketing e la costituzione legale di un’impresa. 

L’intera offerta formativa ha un valore di € 10.000 per ciascun team, e l’eventualità di vari premi supplementari in base all’idea imprenditoriale più meritevole.

Il progetto “Startup for planet” è rivolto a team formali e informali, in possesso di una nuova idea d’impresa o progetto, o una società/startup avviata da almeno 5 anni, che ha idee rivoluzionarie per generare impatti positivi sul pianeta tra cui soluzioni per la mobilità elettrica o per la riduzione dei consumi energetici, , nonché strategie per migliorare la digitalizzazione nel mondo e soluzioni per ridurre emissioni di gas a effetto serra.

In seguito alla candidatura da fare sul sito thegreenhub.org/startupforplanet/, la valutazione della candidatura sarà effettuata dal team del The Green Hub in collaborazione con le aziende partners, tra cui la Lenus Media, e in seguito all’assegnazione di un punteggio, potrà essere richiesto un ulteriore colloquio che assegnerà un ulteriore punteggio.

 

Cos’è The Green Hub 

 

The Green Hub è un incubatore di imprese di proprietà del Comune di Cava de’ Tirreni affidato all’Associazione Terra Metelliana ETS – Circolo Legambiente (legambientecava.it). La struttura in passato ha ospitato sedi distaccate di dipartimenti dell’Università Federico II di Napoli e agenzie formative. Oggi, invece, è un luogo dove giovani e professionisti possono accrescere le proprie competenze, veder nascere nuove idee di impresa e trovare opportunità per affermarsi nel mondo del lavoro. Da maggio 2018 il The Green Hub ospita le attività del progetto “Green Generation Hub” (Avviso Pubblico “BenEssere Giovani – Organizziamoci” – POR Campania FSE 2014-2020), che ha l’obiettivo di rendere i giovani protagonisti nell’implementazione di uno spazio fisico e virtuale, un polo di eccellenza a livello europeo, basato sui fondamenti innovativi (sia di tipo tecnologico che sociale) della green-economy e della sharing-economy.Il progetto vede capofila il Comune di Cava de’ Tirreni e un partenariato con capogruppo l’Associazione Terra Metelliana ETS – Circolo Legambiente e componenti quali Confindustria Salerno, ANCE Aies Salerno, Moby Dick ETS, Coop. Soc. Cava Felix, Marte Srl, Ass. L’Albero Delle Idee, Soges Spa e Pform Srl.